Casalnuovo

<h3><span id="Territorio" class="mw-headline">Territorio</span><span class="mw-editsection"><span class="mw-editsection-bracket">[</span><a class="mw-editsection-visualeditor" title="Modifica la sezione Territorio" href="https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Casalnuovo_di_Napoli&veaction=edit&section=2">modifica</a><span class="mw-editsection-divider"> | </span><a title="Modifica la sezione Territorio" href="https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Casalnuovo_di_Napoli&action=edit&section=2">modifica wikitesto</a><span class="mw-editsection-bracket">]</span></span></h3> Casalnuovo è situato a circa 10 chilometri a nord di <a title="Napoli" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Napoli">Napoli</a>.<sup id="cite_ref-2" class="reference"><a href="https://it.wikipedia.org/wiki/Casalnuovo_di_Napoli#cite_note-2">[2]</a></sup> Il suo substrato è di forma ellittica, esclusa Casarea, prolungamento meridionale del territorio comunale al confine con <a title="Volla" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Volla">Volla</a>, <a title="Sant'Anastasia (Italia)" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Sant%27Anastasia_(Italia)">Sant'Anastasia</a> e <a title="Pollena Trocchia" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Pollena_Trocchia">Pollena Trocchia</a>. La parte nordoccidentale è quella più urbanizzata, mentre quella orientale è quasi completamente dedicata al settore agrario. Licignano occupa le campagne orientali e le divide in due grandi zone, mentre Tavernanova si trova a sud, al confine con <a title="Pomigliano d'Arco" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Pomigliano_d%27Arco">Pomigliano d'Arco</a> e Arpino, una frazione di <a title="Casoria" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Casoria">Casoria</a>. Il territorio era precedentemente paludoso, ma in seguito alla <a class="mw-redirect" title="Bonifica idraulica" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Bonifica_idraulica">bonifica</a> borbonica ed alla costruzione del cosiddetto "<a title="Regi Lagni" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Regi_Lagni">Lagno dello spirito santo</a>" la zona è stata resa molto più abitabile. Casalnuovo si trova in piena pianura campana, tanto vicino agli appennini quanto al mare. Alcune delle sue zone arrivano addirittura a tredici metri sotto il livello del mare. <h3><span id="Clima" class="mw-headline">Clima</span><span class="mw-editsection"><span class="mw-editsection-bracket">[</span><a class="mw-editsection-visualeditor" title="Modifica la sezione Clima" href="https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Casalnuovo_di_Napoli&veaction=edit&section=3">modifica</a><span class="mw-editsection-divider"> | </span><a title="Modifica la sezione Clima" href="https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Casalnuovo_di_Napoli&action=edit&section=3">modifica wikitesto</a><span class="mw-editsection-bracket">]</span></span></h3> Il clima è quello tipico mediterraneo, caratterizzato da estati aride e inverni miti. Di solito in inverno la città viene investita da temporali che fanno parte delle perturbazioni atlantiche che vanno a investire le coste Tirreniche. Violenti temporali possono anche esserci in estate o in primavera a causa degli sconfinamenti di temporali di calore formatosi sugli Appennini Beneventani. In estate il clima è molto arido e si sfiorano i 40 °C. <h2><span id="Storia" class="mw-headline">Storia</span><span class="mw-editsection"><span class="mw-editsection-bracket">[</span><a class="mw-editsection-visualeditor" title="Modifica la sezione Storia" href="https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Casalnuovo_di_Napoli&veaction=edit&section=4">modifica</a><span class="mw-editsection-divider"> | </span><a title="Modifica la sezione Storia" href="https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Casalnuovo_di_Napoli&action=edit&section=4">modifica wikitesto</a><span class="mw-editsection-bracket">]</span></span></h2> Istituito con <a class="mw-redirect" title="Regio decreto" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Regio_decreto">regio decreto</a> 25 febbraio <a title="1929" href="https://it.wikipedia.org/wiki/1929">1929</a>, n. 316, per scorporo dal <a title="Afragola" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Afragola">comune di Afragola</a> è situato a ridosso del capoluogo partenopeo, di cui anticamente costituiva un casale. Il centro abitato sorge sulle rovine di <i>Archora</i>, uno dei villaggi dai quali aveva tratto origine la <a title="Afragola" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Afragola">città di Afragola</a>. Agli inizi del XV secolo fu baronia acquisita da Giovanni (III) de Alexandro, del Casato d'Alessandro residente in Terra di Lavoro e Napoli. Detto barone è citato come Gran Camerario di Calabria (1415), Maresciallo del Regno e Giustiziere degli Scolari. Fu, poi, Consigliere della Regina Giovanna II (Manoscritto delle Famiglie del Regno d'incerto autore,Napoli 1697 p. 40). Nel <a title="1484" href="https://it.wikipedia.org/wiki/1484">1484</a> Angiolo Como ebbe in concessione da <a title="Ferdinando II d'Aragona" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Ferdinando_II_d%27Aragona">Ferdinando II d'Aragona</a> il territorio delle rovine del villaggio, su cui sorse un nuovo abitato. Questo fu riconosciuto quale <i>casale</i> della <a title="Diocesi" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Diocesi">diocesi</a>di Napoli con il nome di Casalnuovo. <div class="thumb tright"> <div class="thumbinner"><a class="image" href="https://it.wikipedia.org/wiki/File:TOT.jpg"><img class="thumbimage" src="https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/4/4e/TOT.jpg/220px-TOT.jpg" srcset="//upload.wikimedia.org/wikipedia/it/4/4e/TOT.jpg 1.5x" alt="" width="220" height="289" data-file-width="239" data-file-height="314" /></a> <div class="thumbcaption"> <div class="magnify"></div> Busto Bronzeo di Antonio De Curtis</div> </div> </div> Con la riforma urbanistica di <a title="Gioacchino Murat" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Gioacchino_Murat">Gioacchino Murat</a>, i casali di Casalnuovo e Salice, insieme con il casale di Arcopinto (zona oggi suddivisa fra tre comuni) e il casale di Afragola (casale che ricomprendeva, peraltro, vecchi casali disciolti come ad esempio Casavico e Cantariello), confluirono nel comune di Afragola. Con regio decreto 25 febbraio 1929, n. 316, è stato istituito il comune di Casalnuovo, successivamente ridenominato Casalnuovo di Napoli, al quale fu poi aggregato il comune di Licignano di Napoli Licignano era stata <a class="mw-redirect" title="Frazione comunale" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Frazione_comunale">frazione</a> di <a title="Pomigliano d'Arco" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Pomigliano_d%27Arco">Pomigliano d'Arco</a>, poi comune a sé stante con il nome di Licignano, poi ancora frazione di Acerra e in seguito nuovamente comune a sé stante con il nome di <a title="Licignano di Napoli" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Licignano_di_Napoli">Licignano di Napoli</a>, fino a divenire, oggi, parte integrante dello stesso comune di Casalnuovo di Napoli nell'ambito del ridisegno amministrativo voluto dal <a title="Fascismo" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Fascismo">fascismo</a>. Negli anni '50, per scorporo dal <a title="San Sebastiano al Vesuvio" href="https://it.wikipedia.org/wiki/San_Sebastiano_al_Vesuvio">comune di San Sebastiano al Vesuvio</a>, al comune di Casalnuovo di Napoli si sono aggiunte le frazioni di Tavernanova e Casarea (si pronuncia <i>Casarèa</i>), mentre la località Botteghella, tra Casalnuovo di Napoli e Tavernanova, ha continuato a far parte del comune di Afragola fino agli <a title="Anni 1970" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Anni_1970">anni settanta</a>. Alla fine degli <a title="Anni 1990" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Anni_1990">anni novanta</a>, il comune di Casalnuovo ha ottenuto un'ulteriore porzione del territorio già appartenente al comune di Afragola nell'ambito del programma compensativo dell'impatto ambientale determinato dalla stazione ferroviaria dell'alta velocità di Afragola sul territorio dei comuni vicini. Il 60% della popolazione è di Napoli, soprattutto a Tavernanova abitano numerose persone provenienti da Napoli. <h3><span id="Lo_stemma" class="mw-headline">Lo stemma</span><span class="mw-editsection"><span class="mw-editsection-bracket">[</span><a class="mw-editsection-visualeditor" title="Modifica la sezione Lo stemma" href="https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Casalnuovo_di_Napoli&veaction=edit&section=5">modifica</a><span class="mw-editsection-divider"> | </span><a title="Modifica la sezione Lo stemma" href="https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Casalnuovo_di_Napoli&action=edit&section=5">modifica wikitesto</a><span class="mw-editsection-bracket">]</span></span></h3> Lo <a title="Stemma" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Stemma">stemma</a> del comune è costituito da un <a title="Drago" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Drago">drago</a> rosso tricefalo in campo nero. La scelta del drago nel blasone omaggia il fondatore <a class="new" title="Giovanni III d'Alessandro (la pagina non esiste)" href="https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Giovanni_III_d%27Alessandro&action=edit&redlink=1">Giovanni III d'Alessandro</a>, soprannominato il <i>Dragone di Castiglia</i>. Le tre teste rappresentano rispettivamente le tre frazioni di Salice, Tavernanova e <a title="Licignano di Napoli" href="https://it.wikipedia.org/wiki/Licignano_di_Napoli">Licignano</a>, dal cui accorpamento è nata l'odierna Casalnuovo.<sup id="cite_ref-3" class="reference"><a href="https://it.wikipedia.org/wiki/Casalnuovo_di_Napoli#cite_note-3">[3]</a></sup>

Ordina per:  

VENDESI CASALNUOCO APPARTAMENTO VIA CAUDIO

In vendita
€119.000 - Residenziale

Casalnuovo, Via Caudio zona residenziale in contesto di soli parchi, proponiamo in vendita grazioso, appartamento posto al secondo piano di un tranquillo condominio. L’ immobile…

Maggiori dettagli
100 2 Camere da letto 2 Bagni

VENDESI CASALNUOVO CORSO UMBERTO

In vendita
€120.000 - Residenziale

VENDESI CASALNUOVO CORSO UMBERTO Casalnuovo di Napoli, su Corso Umberto , a pochi metri dalla famosa statua di Totò, in zona centralissima e ben servita,…

Maggiori dettagli
85 mq 2 Camere da letto 1 Bagno

ASTE IMMOBILIARI ASSISTENZA

In vendita
Trattativa privata - Uffici

ASTE IMMOBILIARI ASSISTENZA SERVIZI ASTE IMMOBILIARI: Consulenza all’acquisto, indagini di mercato, individuazione dell’ indice di convenienza fino alla liberazione dell’immobile. Conviene avere un professionista bravo,…

Maggiori dettagli